Sol y vent

  4-4-2011

 Dopo un giorno passato a Besalú, un fantastico paesino medievale perfettamente conservato, con un ponte antico molto caratteristico, siamo arrivati di notte nei pressi di Llagostera e dopo aver mangiato una zuppa ricostituente siamo andati a dormire. La nuova casa per la settimana é piccola rispetto alle altre ma Silvia é biologa ed in questo posto abbiamo iniziato finalmente a conoscere le varie piante e a gestire un orto. Dopo aver riordinato la legna e pulito il patio mettiamo mano all’orto. Oggi abbiamo terminato la costruzione di un “invernadero” per coltivare ortaggi anche d’inverno. In questa casa con orto c’é molta biodiversitá, I padroni di casa sono vegetariani e ci stanno insegnando ricette di cucina vegetariana. Abbiamo appreso a fare il “Seitan” che é una specie di pane ricco di proteine vegetali che possono tranquillamente sostituire le proteine animali. Si fa con vari ortaggi finemente triturati mescolati a glutine di grano. La pasta che ne risulta, simile a quella del pane, viene poi bollita in una zuppa di ortaggi ed alghe e cresce fino ad assumere una consistenza simile alla soya. Sembra quasi di mangiare del pollo ma possiede piú calcio e minerali della carne stessa. Oltre al seitan abbiamo imparato a fare il lievito madre, che normalmente si usa per fare il pane. Qui la maggior parte delle cose vengono autoprodotte, ortaggi, uova, pane, marmellata, dolci vari, e non poteva mancare il “kefir” che é uno yogurt con una consistenza piú liquida del normale che mangiamo al mattino a colazione mescolato a pere cotte. Anche lo zucchero quí si autoproduce. Una pianta originaria del Peru che si chiama “Stevia”, viene triturata ed usata al posto dello zucchero. Funziona davvero, si usa in piccole dosi ed é dolcissima. Per i governi europei (che ovviamente tengono molto a cuore la nostra salute) se vuoi bere o mangiare qualcosa di dolce, puoi comprare zuccheri raffinati con prodotti chimici derivanti dal petrolio, puoi comprare zuccheri non raffinati provenienti da colture transgeniche, puoi comprare aspartame, dolcificanti chimici e coloranti vari, ma non puoi comprare la stevia il cui commercio é illegale ! (no comment).

Continuano i lavori nell’orto. Oggi abbiamo estirpato le erbe che si erano formate durante l’inverno e abbiamo mescolato la terra con sterco di cavallo.  Il lavoro é stato abbastanza duro per noi ma chi ne ha giovato di piú sono state le galline alle quali sono stati dati i vermi che salivano dalla terra appena smossa. Un banchetto di lusso per loro che normalmente mangiano gli avanzi della cucina. In casa tutto quello che si mangia é rigorosamente biologico. Nulla arriva in tavola se non ha passato l’approvazione di Silvia. Sono vietati tutti i tipi di cibo contenenti coloranti artificiali o conservanti. Tutto quello che si consuma deriva da agricolture biologiche e ovviamente non c’é niente di transgenico. Anche la cocacola, che quí si beve raramente, é una cola Biologica che viene prodotta da alcuni loro amici francesi. É ottima, ricorda un pó il chinotto, ed é assolutamente priva di qualsiasi elemento dannoso per la salute. Risulta evidente dopo qualche giorno passato in questa casa l’informazione manipolata che ci viene costantemente propinata dai media. Una vita intera passata a mangiare porcherie. É quasi impossibile comprare alimenti che non siano compromessi. Non esiste quasi nessun prodotto alimentare che si compra in un supermercato che non contenga sostanze tossiche. Ma la cosa piú assurda é che sono pochi quelli che mettono in relazione l’alimentazione con l’aumento di tumori . La maggior parte delle persone si fida dei prodotti pubblicizzati in televisione, pensando in buona fede, che i governi solo permettano la vendita di prodotti non tossici. Vivendo in cittá é praticamente impossibile alimentarsi con cibi non tossici. La carne, il latte e i prodotti animali in genere, sono ricchi di antibiotici ed estrogeni, i vegetali freschi sono quasi tutti geneticamente modificati, alcuni addirittura lavati con cera che li rende piú brillanti, mentre i vegetali in scatola sono ricchi di conservanti chimici. Gli snacks e le bibite sono piene di additivi che creano dipendenze uguali alle peggiori droghe. Ma niente panico!! per fortuna ci sono i governi che tutelano la nostra salute. Il governo non permetterebbe mai che un prodotto tossico venduto normalmente nei grandi supermercati finisca nei nostri stomaci. Il governo non permetterebbe mai la vendita di prodotti tossici che provocano un aumento di malattie e che andrebbe solo a favore delle case farmaceutiche, o no? (no comment).

Seminare le patate non é proprio un lavoro per scansafatiche…  Smuovere la terra, aggiungere sterco di cavallo e mescolarlo alla terra stessa. Quindi seminare le patate e ricoprirle di terra con un rastrello.

É importante che il terreno non sia troppo umido (le patate marcirebbero). Tutto il lavoro é stato fatto sotto un cocente sole di Aprile e sotto la guida “dell’ascia del padrone”🙂 abbiamo seminato varie file di patate che saranno pronte in qualche mese.

Il sole inizia a farsi sentire davvero……

…Cosí abbiamo deciso di passare la prossima settimana al mare. Ci dirigeremo verso una spiaggia immersa nel parco naturale “El Cap de Creus” al lato di “El Bulli” il piú famoso ristorante di tutta la spagna .

 Passeremo lí  tutta la settimana a riposare e a pescare.

Questa voce è stata pubblicata in Wwoof. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...