Il sistema bioenergetico di Jean Pain

In questo video viene mostrato  il metodo di costruzione di un sistema bioenergetico con il metodo Jean Pain.

Qualche anno fa in Francia un innovatore di nome Jean Pain ha inventato un sistema che riusciva ad ottenere 5 volte piú energia dalla legna. Si trattava di compostarla invece che bruciarla. Il sistema ideato era capace di fornire per 6 mesi acqua calda per gli usi domestici e il riscaldamento e una quantitá sufficiente di biogas che permetteva di produrre energia elettrica, cucinare, usare la macchina ed il trattore. In altre parole, dal punto di vista energetico, permetteva di essere indipendenti al 100% .

Jean Pain era molto attivo nella preservazione dei boschi ed era solito ripulire la parte bassa dei boschi dagli arbusti e rami facendo attenzione a non toglierne troppi per non compromettere la fertilitá del suolo. Da un ettaro di bosco ricavava 50 tonnellate di legna e fogliame che una volta triturati e bagnati andavano a formare una struttura di 6 metri di diametro e tre metri d’altezza. La legna decomponendosi produce calore che é capace di riscaldare l’acqua a 60º con una portata di 4 litri al minuto  ed il calore si  mantiene per 6 mesi. Altri esperimenti fatti da Jean Pain dimostrarono che strutture da 120 tonnellate possono mantenere il calore anche per 18 mesi. All’interno della struttura circolare di 6 metri viene posta una camera di fermentazione che viene riempita a 3/4 di acqua e compost vecchio, tenuto precedentemente in ammollo in acqua per due mesi. In questa camera di ferro che sará sigillata, avviene la decomposizione anaerobica che produce metano. Attorno a questa camera viene avvolto un tubo di plastica di 200 metri. L’intera camera di fermenatazione e il tubo di plastica vengono completamente ricoperti dal compost della struttura. Nel tubo viene fatta scorrere l’acqua che passando attraverso il compost si riscalda e puó essre usata sia per gli usi personali che per il riscaldamento della casa.  Dalla camera di fermentazione parte il gas che viene prima filtrato e ripulito poi viene compresso ed immagazinato in bombole. Jean pain accumulava il gas in camere d’aria di ruote di automobili collegate in serie tra di loro. Da 10 kg di legna si può ottenere l’equivalente di un litro di petrolio. Il biogas (metano) prodotto dal sistema di Jean Pain, collegato ad un generatore fornisce energia elettrica per gli  usi domestici.  Questo sistema ricava molta piú energia dalla biomassa, si avvale solo di energie rinnovabili ed  è un ottima soluzione per risparmiare sul gas, sulla luce e sui fertilizzanti. É arrivato il momento che la gente si responsabilizzi sui problemi derivanti dall’uso costante di combustibili fossili per i trasporti, il riscaldamento, l’energia elettrica, l’acqua calda e capisca che il passaggio ad una economia sostenibile richiede lo sviluppo di risorse biologiche locali  che si basano su tecnologie semplici e diffuse su larga scala.

In questo video si vede come il sistema bioenergetico di Jean Pain viene applicato ad una struttura piú piccola pensata per ottenere acqua calda per la doccia.

Con questo sistema si ottengono 5 minuti di doccia a 60º ogni dieci minuti, oltre ad ottenere il fertilizzante per l’orto una volta terminato il processo di compostaggio.

Con il suo sistema Jean Pain dimostra come attraverso la cura di un bosco e la sua preservazione dagli incendi, si possono ottenere piú energia e cibo dalla natura senza distruggerla. Questo sistema è una valida risorsa energetica in tutte le zone rurali del mondo specialmente in questo momento in cui i prezzi dei combustibili sono in continuo aumento.

Per altre informazioni questo é il link del sito ufficiale di Jean Pain

Altre dettagliate informazioni sul sito dell’istituto di ricerca permacultura australia oppure su permaculture activist

Per Ulteriori approfondimenti e per scaricare il manuale in Italiano del metodo Jean Pain visita Bitbudrio.wordpress.com

Questa voce è stata pubblicata in logik, permacoltura e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Il sistema bioenergetico di Jean Pain

  1. Pingback: Il sistema bioenergetico di Jean Pain « BIT Budrio in Transizione

  2. Pingback: Neorurali | Byologik

  3. Pingback: Neorurali | CateringVeg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...